Caro diario – il manoscritto Voynich

Se i libri di testo universitari ti spaventano, aspetta di dare un’occhiata al Manoscritto Voynich. Questo libro misterioso è stato datato al carbonio ed apparterebbe al l 15° secolo, ma nessuno sa chi lo abbia creato o da dove provenga. È passato nelle mani di molte persone nel corso degli anni e ora può essere trovato alla Yale University.

(Image credit: Public domain)
(Image credit: Public domain)

Ancora più strani delle sue origini sono i suoi contenuti. Ci sono oltre 200 pagine di disegni casuali, codici, ricette e note. Sono scritti in una lingua sconosciuta e molte delle immagini sono di fiori e creature che non esistono.

Nel 2014 un ricercatore afferma di aver decodificato 10 possibili parole nel famoso manoscritto Voynich illeggibile, che è sfuggito all’interpretazione per un secolo.

Le 250 pagine pergamena del libro sono piene di scritti in un alfabeto sconosciuto e disegni elaborati che ritraggono una gamma di soggetti, dai nudi femminili alle erbe medicinali ai simboli dello zodiaco. Il testo medievale è stato scoperto da un antiquario nel 1912 e da allora è stato piuttosto avaro nel rivelare i suoi segreti.

Ora Stephen Bax, professore di linguistica applicata all’Università del Bedfordshire in Inghilterra, afferma di aver decifrato 14 caratteri della sceneggiatura e di poter leggere una manciata di elementi nel testo Voynich, come le parole per coriandolo, elleboro e ginepro accanto ai disegni delle piante. Dice di aver anche scelto la parola per Toro scritta accanto a un’illustrazione delle Pleiadi, un ammasso stellare nella costellazione del Toro.

(Image credit: Beinecke Rare Book and Manuscript Library, Yale University)
(Image credit: Beinecke Rare Book and Manuscript Library, Yale University)

Ho avuto l’idea di identificare i nomi propri nel testo, seguendo approcci storici che hanno decifrato con successo i geroglifici egizi e altre scritture misteriose, e poi ho usato quei nomi per elaborare parte della sceneggiatura“, ha detto Bax in una nota.

Il manoscritto ha molte illustrazioni di stelle e piante“, ha aggiunto Bax. “Sono stato in grado di identificare alcuni di questi, con i loro nomi, guardando i manoscritti medievali di erbe in arabo e in altre lingue, e poi ho iniziato a decodifica, con alcuni risultati entusiasmanti“.

Il manoscritto Voynich ora si trova in una biblioteca di libri rari dell’Università di Yale. La datazione al carbonio ha dimostrato che risale al XV secolo e i ricercatori ritengono che sia stata scritta nell’Europa centrale. Mentre alcuni studiosi l’hanno liquidata come una bufala dell’era rinascimentale piena di testi senza senso, altri affermano che lo schema delle lettere e delle parole suggerisce che il libro sia stato scritto in una lingua reale o almeno in un codice inventato. Un recente studio statistico pubblicato sulla rivista PLOS ONE ha rilevato che il “voynichese ” aderisce alle regole linguistiche.

Gli scritti incomprensibili e le strane illustrazioni del manoscritto Voynich hanno sfidato ogni tentativo di comprenderne il significato. (Credito immagine: Beinecke Rare Book and Manuscript Library, Yale University)

Bax osserva che il manoscritto è ancora molto lontano dall’essere compreso e che si sta facendo avanti con ciò che ha trovato finora nella speranza che altri linguisti lavoreranno con lui per decifrare il codice. Per ora, pensa che il libro sia “probabilmente un trattato sulla natura, forse in una lingua del Vicino Oriente o dell’Asia”.

Bax ha spiegato le sue idee in un manoscritto e in un video di YouTube sul suo sito web.

/ 5
Grazie per aver votato!
Total
4
Shares
Related Posts
Total
4
Share